E' GIUNTO IL MOMENTO DI CORRERE IN AIUTO DI KLAUDIA!

Caccia al lupo

Klaudia Frieda Wolf, compagna di Mark Schubert, giovane dottorando in Studi Culturali alla Goethe-Universität di Francoforte, si è ritirata da tempo in esilio su uno dei mondi da incubo generati dal tremendo potere racchiuso nel manufatto del negromante cataro Bernard Marty, così da sottrarsi alle conseguenze che l’hanno vista trasformata con l’inganno in un mostro feroce: una vera e propria donna-lupo. Ma ora che sono scampati alle follie dell’Averno i suoi amici della Squadra K sono decisi a rintracciarla con l’intento di convincerla una volta per tutte a tornare indietro con loro nel mondo reale.

La loro impresa, però sarà tutt’altro che semplice: il luogo dove Klaudia si trova relegata è infatti popolato da una bellicosa civiltà che, oltre a essere divorata da una sanguinosa lotta intestina, è ormai giunta sull’orlo dell’estinzione a causa di abominevoli flagelli che la mente umana stenta anche solo a immaginare. E proprio Klaudia potrebbe rappresentare l’unica speranza, per questo pericoloso popolo, di poter ricominciare la propria esistenza da un’altra parte: sul nostro mondo.

Ma solo dopo aver cancellato a loro volta ogni traccia della nostra esistenza.

Per gli amici della Squadra K inizia così una disperata fuga, tallonati sempre più da vicino dalle bellicose milizie che devono a tutti i costi scoprire il segreto che permette alla donna-lupo e ai suoi compagni di tornare indietro sulla Terra. E mettere le mani su Klaudia e i suoi due compagni si trasforma presto una vera e propria “caccia al lupo” da parte delle agguerrite milizie, mentre nel frattempo le vestigia della vecchia civiltà vengono poco alla volta cancellate da incredibili mostruosità che si spalancano sul terreno fagocitando tutto ciò che incontrano nel loro passaggio: edifici, animali, persone. E niente pare riuscire a fermarle.

Riusciranno gli amici della Squadra K a raggiungere la salvezza prima che sia troppo tardi?

 

 

ACQUISTA

 

Stampa | Mappa del sito
2014-2024 © Copyright Antonino Minissale - Tutti i diritti riservati.